Spazio alla Responsabilità è il 1° marketplace del Mediterraneo avente ad obiettivo il “contagio” di tutti gli attori del suo tessuto economico, politico e sociale promuovendo la Responsabilità Sociale Condivisa (RSC) come leva propulsiva dello sviluppo del nostro territorio e la sostenibilità come unico modello di riferimento possibile. Nove giorni dedicati alla RSC per presentare attraverso convegni, workshop ed aree espositive, gli studi e le buone pratiche ad alto contenuto “virale” ed alimentare il dibattito necessario e propedeutico ad una sua piena “istituzionalizzazione” anche nei nostri territori.
Il Presidente della Fondazione Carisal è stato tra i protagonisti del forum dedicato alle start up innovative e quelle “a vocazione sociale” con un approfondimento sulle principali criticità ed opportunità per riposizionare il tessuto delle imprese profit e no profit operanti in ambito sociale, valorizzare al massimo le best practices che il territorio riesce ad esprimere ed alimentare il rapporto sinergico tra investitori e la rete degli operatori dell’innovazione. Il convegno è stato l’occasione per il lancio ufficiale del progetto Social in Lab.
Il termine «Impatto sociale» è ormai saldamente in testa alle parole chiave dei decision makers comunitari e nazionali, impegnati a trovare nuove soluzioni a problemi di evidente squilibrio nei tessuti delle comunità.
La fondazione Carisal – forte di un’esperienza consolidata nel campo della finanza a supporto di iniziative sociali, è pronta anch’essa ad affrontare queste sfide grazie al lancio di un progetto, il Social in Lab, costruito su tre output: un acceleratore d’impresa sociale, un osservatorio sull’economia civile e strumenti innovativi di finanza a sostegno delle iniziative ad elevato impatto sociale.
Il Social in Lab è il luogo di sperimentazione di nuovi modelli innovativi in campo sociale grazie ad una radicale ricombinazione dei fattori di produzione (in primis il trasferimento di tecnologie) e delle relazioni tra gli attori che cooperano per massimizzare l’impatto positivo di iniziative a partenariato misto – pubblico e privato, con e senza scopo di lucro. Un progetto che ha come obiettivo di marketing la ricerca di nuove connessioni ed il riposizionamento competitivo di organizzazioni, iniziative, progetti ed attività imprenditoriali che hanno la necessità di convertirsi ad un nuovo paradigma, quello dell’innovazione e dell’impatto sociale come core business trasversale.

web_2

“Il Social in Lab, per noi ha rappresentato un perimetro, all’interno del quale sperimentare un salto di qualità, espresso con un concetto mutuato dalla tecnologia digitale due punto zero: la condivisione (share) ed il coinvolgimento (engagement) . Accelerare e riposizionare imprese, condividere con partnership innovative conoscenza, professionalità e risultati, coinvolgere la comunità nei progetti sono i tre assi portanti della nostra azione. Un progetto che – dopo un primo anno pilota – saprà divenire “virale” ed impattare in modo incrementale sulla società”, afferma Alfonso Cantarella, Presidente della Fondazione Carisal.

web_1

E’ ormai evidente che – dalla proposta di riforma sull’impresa sociale e dai quaderni dell’Unione – l’impresa sociale del futuro sarà sempre più simile, per organizzazione ed obiettivi di competitività, ad una società di capitali caratterizzata dal lavoro. E’ soprattutto per questo che il Social in Lab rappresenta una pietra miliare quasi indispensabile per accelerare le imprese sociali esistenti verso il nuovo scenario e creare spin off verso nuove imprese grazie anche alla capacità di concepire strumenti finanziari in grado di raccogliere ed impiegare nuove risorse di investimento di origine privata da destinare ad obiettivi di impatto sociale positivi e misurabili.

Come ovvio, il Social in Lab ha come riferimento non solo le imprese sociali, ma anche le amministrazioni pubbliche. Non è difficile immaginare che molti sindaci e assessori stretti dai vincoli di finanza pubblica siano interessati ad accogliere con favore strumenti che consentano di raccogliere risorse e insieme di rendere più efficiente la spesa, anche nel welfare. Per questo, il Social in Lab sarà impegnato nel periodo estivo in un tour che toccherà tutti i Comuni della Provincia di Salerno per avviare azioni di sensibilizzazione ed intercettare amministrazioni ed imprenditori sociali.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>