Nasce Gala Lab, il primo corporate venture accelerator promosso da GALA S.p.A., quarto operatore nazionale nel settore dell’energia, volto a sostenere la nascita e lo sviluppo di start up ad elevata innovazione tecnologica nei settori green energy, smart building, mobilità e trasporti, industria 4.0, smart tourism, life sciences.

Infatti, secondo una ricerca dei principali Venture Incubator Italiani, è emerso che i principali incubatori si occupano per il 40% del mondo web, per il 21% di mobile apps, per il 20% di e-commerce e solo il 5% nel segmento Smart City & Community.

Si punta quindi a start up ad elevato potenziale di scalabilità, capaci di creare sviluppo economico negli ambiti della gestione energetica degli edifici e del territorio, del controllo e gestione del ciclo integrato delle acque, della mobilità sostenibile, dei servizi al cittadino, delle tecnologie biomedicali, della robotica.

Gala Lab si propone di sostenere le start up nel passaggio dalla fase early stage a quella later stage, attraverso risorse manageriali ed esperti, formule di mentoring e coaching, coworking, e a disposizione anche il mercato, la clientela e i partner del gruppo Gala. Inoltre si potrà far affidamento su co-investimenti di fondi di terzi.

gala lab

Inoltre Gala Lab rientra nel più vasto programma SMILE (SMart Ideas for Life Enhancement) avvalendosi così di Gala Venture quale veicolo finanziario, di Gala Smartnet, una rete di imprese per la ricerca e lo sviluppo di smart city, mentre della promozione, informazione e formazione ed educazione ambientale se ne occuperà Gala Education.

A Milano, invece, presso la sede de Il Sole 24 Ore, il 3 novembre scorso è stato presentato VentureUp. Il progetto, promosso da AIFI (Associazione italiana del Private Equity, Venture Capital e Private Debt) e Fondo Italiano d’Investimento, nasce con l’obiettivo di mettere in contatto gli startupper con il mondo degli investitori nel capitale di rischio. Il portale, realizzato anche in collaborazione con Cassa Depositi Prestiti, Invitalia, BonelliErede e KPMG, contiene informazioni e consigli utili, un elenco delle start up competition, delle agevolazioni e dei bandi, un glossario per tenere ben presente i principali termini, con le relative definizioni, che gravitano intorno al mondo del venture capital. La piattaforma permette anche di effettuare un test di autovalutazione sulla propria impresa, per avere un primo immediato feedback che indicherà il soggetto con cui è più opportuno mettersi in contatto. Invece l’area “Marketplace” permette di inserire la propria start up e rendere pubblico il proprio progetto, così che possa essere notato da venture capitalist.

        Ventureup

Da segnalare anche la prima fiera virtuale internazionale per startupper che si terrà il 19 e 20 novembre: Global Startup Expo. Mentre le selezioni per le start up che potranno prendere parte agli stand a costo di 100 euro, termineranno il 9 novembre.

Global Startup Expo ambientato sul lago di Como, usa la piattaforma sviluppata da Hyperfair, start up italiana che ha sede a San Francisco. I visitatori grazie ad un avatar  personalizzabile potranno recarsi presso gli stand che saranno muniti di brochure e video, e potranno interagire con gli altri visitatori via chat o Skype, scambiarsi i bigliettini da visita, ascoltare presentazioni, interagire come nella realtà, senza però doversi muovere dalla propria scrivania, evitando viaggi e costi vari. Main partner dell’evento è Unicredit Start Lab che organizza un padiglione di 60 start up innovative.

global startup expo- unicredit start lab

Ma al Global Startup Expo saranno presenti anche Wellcare, LVenture, Politecnico di Milano, Siamo Soci e Club Italia Investimenti, e non mancheranno i principali venture capitalist e Angel italiani ed investitori internazionali.

 

Giovanna Di Troia

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>